microlipocell
Le 5 regole per combattere la cellulite
10 novembre 2016
foto1
I risultati ottenuti con la lipoemulsione
10 novembre 2016
Show all
schiena

Braccia più sode rapidamente



Non se ne parla spesso eppure, anche le braccia possono essere soggette a inestetismi e magari, nonostante una vita sana e faticosi esercizi, risultare poco tonico e creare un brutto effetto soprattutto in estate quando si indossano capi più leggeri e aderenti. Con la LESC (lipoemulsione sottocutanea) è possibile trattare anche queste zone in modo efficace e veloce. Con questa nuova tecnica, conosciuta ormai da tempo dai medici estetici ma che si avvale oggi di un’ apparecchiatura innovativa, è possibile combattere in modo veloce, sicuro e soprattutto efficace, gli inestetismi del nostro corpo, dalle maniglie dell’amore alla cellulite, fino alle braccia. Con questa tecnica che può essere effettuata in ambulatorio, senza ricorrere a un ricovero perché in anestesia locale, il medico agisce sul grasso in eccesso sciogliendolo letteralmente. Tramite un piccolissimo foro di circa 2 mm viene inserita nella zona da trattare una sottilissima cannula che il medico muove descrivendo dei ventagli andando ad agire sul grasso in eccesso. Questo viene letteralmente sciolto attraverso gli ultrasuoni lasciando intatte le strutture vascolari e nervose del tessuto. Estremamente sicuro e facile da utilizzare, una volta effettuato il trattamento è possibile riprendere immediatamente le attività quotidiane e, dopo solo qualche settimana può essere ripetuto su altre zone. Oltre alle braccia si possono trattare con LESC tutte le zone soggette ad accumulo di grasso come cosce, glutei, ginocchia, caviglie, fianchi, schiena, doppio mento o polpacci, senza lasciare cicatrici, senza incorrere in dolori, ematomi o in qualunque altro rischio derivante invece da un vero e proprio intervento. Inoltre l’Associazione Medica LESC fornisce una formazione e un assistenza tecnica continua ai suoi associati, garantendo così professionalità e sicurezza a tutti i pazienti che decidono di affidarsi al trattamento LESC.